venerdì 30 marzo 2012

Anticipo 29^ giornata

Il derby campano tra Avellino e Benevento finisce in partità,1-1 il risultato finale.Al Partenio il Benevento passa in vantaggio al 22° con Cia,al suo 9° gol stagionale.Nella ripresa il Benevento rimane in 10,a causa dell'espulsione di D'Anna  per doppia ammonizione.La squadra sannita spreca il raddoppio sia con Pintori che con Sy,ma a tempo scaduto(92°) la squadra irpina arriva al pareggio con Zigoni.Con questo pareggio il Benevento sale a quota 46,l'Avellino a 39.

La formazione del sor Guido

SAN PAOLO FACCI LA GRAZIA
Dopo il Taranto, affrontato solo 2 turni fa, la prossima domenica ci tocca, stavolta in trasferta, la capolista Ternana, che all'andata ci aveva asfaltato al Brianteo ben oltre il 2 a 0 finale.
Gli umbri avranno sicuramente il dente avvelenato,vista l'inespettata sconfitta casalinga rimediata dalla Spal nel posticipo di lunedì scorso, che ha impedito loro di mettere definitivamente al sicuro il primo posto e la conseguente promozione in serie B.
Tutti questi motivi rendono il coefficiente di difficoltà di questa partita elevatissimo, praticamente proibitivo, anche se al Monza qualche piccolissima possibilità di strappar punti in quel di Terni va data visto il confortante ruolino esterno di una formazione incapace di vincere comandando il gioco ma pericolosa nelle ripartenze quando sono gli avversari a dover fare la partita.
Molto dipenderà dalla solidità della nostra difesa, che visti gli infortuni patiti domenica scorsa da Boscaro e Cattaneo dovrebbe essere composta dall'inedito quartetto Zenoni, Fiuzzi, Zullo, Bugno.
In attacco con Torregrossa squalificato e Colacone non al meglio potrebbero partire titolari Tiboni e Pandiani.
Mentre a centrocampo, se fossi io l'allenatore, gli unici sicuri di una maglia sarebbero Biso e Valagussa, che potrebbero essere affiancati sugli esterni da Lewandowsky, Anghilleri o e dal rientrante Campinoti.
Ma, soprattutto, serviranno i miracoli di San Paolo Castelli per tenerci in partita fino alla fine e poi chissà..... anche la Spal era data per spacciata lunedì scorso.

Modulo: 4-4-2
Portiere: Castelli
Difesa: Zenoni-Fiuzzi-Zullo-Bugno
Centrocampo: Lewandowsky-Valagussa-Biso-Campinoti/Anghilleri
Attacco: Tiboni-Pandiani

giovedì 29 marzo 2012

Libero Liberati




Lo Stadio Libero Liberati è lo stadio di calcio che ospita le partite casalinghe dellaTernana Calcio.
È situato a Terni, nel quartiere San Martino-Dalmazia e, sebbene la sua realizzazione risalga al 1968, era previsto fin dal piano regolatore cittadino degli anni trenta.
È intitolato al corridore ternano campione del mondo di motociclismo Libero Liberati. Fu inaugurato nel 1968 con un'amichevole tra la Ternana e i brasiliani del Palmeiras.
Fu progettato dall'ingegner Leopoldo Barruchello, e per l'epoca fu un impianto architettonicamente imponente, con la caratteristica, forse unica, di non avere la parte centrale delle due curve e di distribuire gli spettatori su tre anelli.
Durante un Ternana-Roma di Serie A lo stadio registrò la sua massima affluenza, con 45.000 spettatori che assistettero al match.
Nel 1975 furono realizzati alcuni murales commemoranti il golpe cileno del 1973.
Nel 2008 sono stati installati i tornelli lungo tutto il perimetro dello stadio e posizionate numerose telecamere a circuito chiuso.
Oggi lo stadio Liberati, grazie ai lavori di riqualificazione secondo le normative vigenti, ha una capienza di 22.000 posti tutti seduti, anche se necessiterebbe di interventi da far progettare una sua radicale ristrutturazione. Nel marzo 2012 è stato presentato al comune di Terni e alla Ternana Calcio un progetto dell'ingegner Corradi dove viene illustrato il "Liberati del futuro" senza barriere, senza fossati, tutti i settori formati da un'unica struttura unendo i tre anelli esistenti, vicinissimi al campo di gioco e molti altri cambiamenti, con un costo di 3 milioni di euro.

Settori

SettorePosti
Curva Est (Tifosi locali)3.345
Curva Sud3.345
Curva Nord3.345
Curva Ovest3.345
Tribuna A - Distiniti A - Stampa3.795
Tribuna B - Distiniti B3.700
Curva San Martino (Ospiti)1.125
Totale22.000

Come arrivarci

  • Auto:
    • Dall'Autostrada del Sole uscire al casello di Orte e prendere l'uscita Terni Ovest della tangenziale (SS675).
    • E45 dall'Italia nord-orientale, Ravenna, Cesena, Perugia: uscire allo svincolo per entrare in tangenziale quindi uscire a Terni Ovest.
    • SS79 dalle Marche meridionali, Abruzzo e la Sabina: prendere la SS4 (innesto Raccordo Autostradale Ascoli Piceno) fino a Papigno, quindi sulla SS209 prendere la tangenziale ed uscire a Terni Ovest.
  • Treno:
    • Dalla stazione di Terni Centrale lo stadio dista 2 km e si può raggiungere con gli autobus dell'Umbria Mobilità con la linea 4.
    • Dalla stazione di Terni Cospea lo stadio dista 2,5 km e si raggiunge con la linea 10.

mercoledì 28 marzo 2012

Mondi paralleli, Rugby.


Doppia seduta di allenamento per gli Aironi, che si preparano alla penultima trasferta della stagione. Venerdì sera alle 20,05 italiane (differita su RaiSport 2 alle 22,35, diretta su BBC Northern Ireland e su TG4) i nero-argento saranno di scena al Ravenhill di Belfast per sfidare l'Ulster.
I nordirlandesi hanno conquistato 24 punti nelle ultime sei partite (compresa l'ultima sconfitta subita, il 21-14 in casa dei Cardiff Blues lo scorso febbraio) e sono a caccia di un posto nei play-off, anche se devono rimontare il punto di svantaggio che li separa dal quarto posto occupato al momento dai Glasgow Warriors.
Per l'occasione gli Aironi potranno contare sicuramente sul ritorno di Gilberto Pavan, che ha scontato la squalifica.
Quello arbitrato dallo scozzese Neil Paterson sarà il quarto confronto stagionale (l'ottavo in due anni) tra Aironi e Ulster, che si sono affrontate anche nel girone di Heineken Cup. 

martedì 27 marzo 2012

Dalla parte del tifoso

Al Brianteo, per la terza volta in questa stagione, un Monza travestito da Penelope disfa quella tela della salvezza diretta, che aveva tessuto con tante partite oneste e volenterose e lo fa con una prestazione sconcertante che mi fa provare ben 3 differenti stati d'animo.
DIMETTITI !
La rassegnazione dei primi molli e tremebondi 70 minuti figli del credo di un allenatore perdente e del nulla societario.
Il rammarico per un ultimo scorcio di partita in cui, sotto di un gol, ci si gioca il tutto per tutto e si riesce a schiacciare il Lumezzane, prender legni e reclamare rigori, a dimostrazione che giocando con questo spirito dal primo minuto la partita si sarebbe incanalata su ben altri binari.
La rabbia per le beffe da parte del portiere avversario che dopo aver perso un palla degna di Paperissima e causato un rigore nettissimo, non visto solo dalla terna arbitrale, al triplice fischio si è permesso di fare gestacci all'indirizzo della curva Pieri e prendere in giro alcuni nostri giocatori... vergognati Brignoli sei un .... Seedorf.


Comunque sia il treno è definitivamente passato, bisognerà conquistare la salvezza passando dalle forche caudine dei play out, spareggi ove risultano fondamentali la posizione in classifica, per aver il vantaggio del doppio risultato utile, e  una mentalità vincente, per affrontare con grinta e convinzione partite da dentro o fuori.

In quest'ottica credo sia arrivata l'ora, anche se sò di rimanere inascoltato, di chiedere le dimissioni di Gianfranco Motta, onesta persona ma allenatore superato fautore del prima non prenderle tipico di un calcio antecedente all'avvento dei 3 punti, che, a mio parere, non sarà certo il problema principale del Monza ma resta, comunque, il maggior colpevole per le sconfitte casalinghe con Reggiana, Viareggio e Lumezzane, partite che andavano giocate per vincere proprio allo stesso modo in cui si dovranno affrontare le 2 finali play out.

Il video del rigore negato a Tiboni

Ho ingrandito le immagini e poi ho fatto anche il rallenty, si vede chiaramente che il portiere Brignoli blocca con le mani prima il piede destro di Tiboni e poi anche il sinistro

lunedì 26 marzo 2012

Ternana-Spal

Finisce con l'incredibile vittoria esterna della Spal,sul campo della capolista Ternana(prossima avversaria del Monza).La Ternana,sul punteggio di partià ha sprecato un rigore,tirato da Giacomelli,ma parato da Capecchi.Rigore precedentemente concesso per fallo sul giocatore ternano Nolè.Il gol partita per la squadra estense arriva al 48° minuto con un gran gol di Castiglia(scuola Juventus),il quale sfrutta un respinta al limite dell'area e con un sinistro al volo spedisce la palla alla sinistra di Ambrosi.Dopo 4 minuti di recupero la Spal espugna il Libero Liberati con il punteggio di 1-0.Con questi 3 punti la squadra estense sale a quota 28,superando il Monza,a soli 3 punti dalla salvezza senza passare dai play-out,posizione occupata dalla Reggiana.La ternana resta sempre prima ferma a 57 punti,a +7 dal Taranto,ricordando però che la squadra jonica ha una partita da recuperare.

Mondi paralleli, pallavolo.


Domenica 25 Marzo 2012
Il risultato positivo continua a mancare agli arancio blu, che contro la squadra di Giani non vanno oltre il 3 a 1. In questo weekend strano e difficile per la pallavolo italiana,
Monza dimostra di voler concludere al meglio la stagione
Roma, 25 marzo 2012. Penultima giornata del campionato serie A1 Sustenium: l’Acqua Paradiso Monza Brianza gioca sul campo della M.Roma Volley. La trasferta capitolina lascia per l’ennesima volta gli arancio blu a mani vuote: il risultato è infatti di 3 a 1 per i padroni di casa. Sesta sconfitta per i brianzoli, capaci comunque di recuperare lo svantaggio iniziale di un set (il primo parziale si era concluso con il punteggio di 25 a 20, ma nel secondo si assiste alla reazione di Monza, che riapre la gara aggiudicandosi il set per 23 a 25). Quando il match sembra prendere una piega favorevole all’Acqua Paradiso, Roma vince il terzo parziale (25-23), ma gli arancio blu sono ancora in gara all’inizio del quarto. Nel finale del set conclusivo però qualcosa si interrompe: Monza, dopo aver combattuto fino a metà del parziale permette agli avversari verde nero di prendere il largo; la M.Roma Volley chiude il set con 10 punti di vantaggio sui monzesi (25-15).
Domenica prossima ultima partita del campionato contro la Tonno Callipo Vibo Valentia: l’appuntamento è per il primo aprile alle ore 18.00 al PalaIper, che ospiterà per l’ultima volta una partita della società Gabeca Pallavolo.

la tana del....panda

E come (quasi) sempre , si sbaglia la partita che conta. Una squadra molle x 70' , senza la volonta' di vincere, improvvisamente si risveglia ( ma guarda un po') SOLO dopo avere beccato l'ennesimo ( per altro molto bello) gollazo. E poi ci si mette anche la sfiga ( chiamiamola con il suo vero nome) oltre alla manifesta incapacita' del referee di turno ( che cosa ci stiano a fare i guardialinee qualcuno me lo dovrebbe spiegare). Il punto, xo' , secondo me, e' un altro: con la vittoria a punti 3, il pari non ha piu' senso; anche xke' con una difesa solida come la ns , un gol lo prendiamo spesso e volentieri.Ed allora chi , se non l'allenatore dovrebbe dare la grinta alla squadra ? A me pare che Motta abbia mollato : il rientro in campo di ieri e' stato ancora piu' molle del primo tempo. Inoltre alcune scelte tecniche mi sono sembrate fuori luogo : un nome x tutti ? ebbene si' il ns capitano: ieri mi ha fatto tristezza vedere jaco arrancare ( anche se ha salvato un gol fatto): forse e' un giocatore da ultimi venti minuti, quando ,con la sua inventiva, potrebbe dare un tocco di estro e di inventiva.
Dicevo di Motta: e' certo una brava persona e, x giunta, pure tifoso del Monza: xo' dopo quasi un anno , la squadra non ha una idea di gioco, ne' di schemi: ed allora , anche se a malincuore, penso che Gianfranco dovrebbe farsi lui da parte oppure cambiare approccio alle partite e giocare x vincere: tanto giocando x il pari , si perde comunque.
Un'ultima annotazione x il portiere del Lumezzane: un autentico provocatore : veda di comportarsi da professionista e non a livelli di portiere da torneo scapoli-ammogliati !!!!
Ed ora andiamo nella tana delle ...fere ( e che S.Giovanni, patrono di Monza, ce la mandi buona.... , magari con un gol al 94' in contropiede .....)

Rassegna stampa: articoli da il Giorno, La Gazzetta e Brescia Oggi



domenica 25 marzo 2012

Risultati 28^ giornata,classifica,prossimo turno.

RISULTATI:

Monza-Lumezzane 0-1 Baraye
Benevento-Tritium 1-0 Pintori
Como-Taranto sospesa sull'1-1 per infortunio arbitrale
Foggia-Carpi 1-2 Pompilio(F),Ferretti,Memushaj
Pisa-Foligno 2-0 Perna-Ilari
ProVercelli-Pavia 0-1 Carotti
Reggiana-Avellino 1-0 Matteini
Sorrento-Viareggio 2-0 Ginestra(2,r)
Ternana-Spal domani

CLASSIFICA:

Ternana 57
Taranto 50
Carpi 50
ProVercelli 48
Sorrento 46
Benevento 45
Lumezzane 39
Avellino 38
Pisa 37
Foggia 36
Tritium 35
Como 31
Reggiana 31
Monza 26
Spal 25
Viareggio 24
Pavia 24
Foligno 17

PROSSIMO TURNO:

Avellino-Benevento
Carpi-Como
Lumezzane-Sorrento
Pavia-Pisa
Spal-Reggiana
Taranto-Foggia
Tritium-Foligno
Ternana-Monza
Viareggio-ProVercelli

venerdì 23 marzo 2012

Anticipo

Nell'anticipo della ventottesima giornata vedeva difronte allo stadio Piola,la ProVercelli contro il Pavia.Dopo un primo tempo finito sullo zero a zero,il gol della vittoria pavese arriva con un gran gol del capitano azzurro Lorenzo Carotti,dopo soli tre minuti dall'inizio del secondo tempo.La partita finisce dopo 4 minuti di recupero,e con questa vittoria,il Pavia sale a quota 24 punti,la ProVercelli rimane ferma al terzo posto a 48 punti.

La formazione del sor Guido

FIUZZI IN CERCA DI RISCATTO
Monza vs Lumezzane di domenica prossima ore 15,00 parrebbe un buona occasione per centrare una vittoria importante in chiave salvezza, ma per i biancorossi quest'anno, in modo particolare in casa, sembrano non esserci partite facili e anche questa, nonostante la squadra bresciana non abbia più nulla da chiedere al campionato, sarà una sfida da giocare con estrema attenzione e grinta.

Altro punto interrogativo sono le assenze che dovremmo patire, infatti se da una parte, scontata la squalifica, sono certi i rientri di Biso e Tiboni dall'altra oltre la sicura assenza pesantissima di Zullo, appiedato dal giudice sportivo, non è ancora sicura la disponibilità sia di Colacone che di Iacopino e anche Fiuzzi, sostituto naturale di Zullo, è in forse, visto che è uscito anzitempo nel match con la Spal.

In ogni caso a prescindere da chi entrerà in campo l'obbligo per i nostri giocatori è sempre lo stesso ... DARE TUTTO! .... i conti li faremo alla fine.



Modulo: 4-3-3
Portiere: Castelli
Difesa: Angilleri-Fiuzzi-Cattaneo-Bugno
Centrocampo: Valagussa-Biso-Lewandowsky
Attacco: Colacone-Tiboni-Torregrossa


giovedì 22 marzo 2012

Kapovolti 1996

Credevo che in una anno,si muovesse qualcosa nel mondo ultras a Lumezzane,e invece niente...Le uniche cose che sono riuscito a trovare è la loro pagina Facebook(Ultras Lumezzane Kapovolti),dove tengono a sottolineare che loro non sono ultras bresciani,specificando il loro odio per tifoserie quali Lecco,Pistoia,Busto Arsizio,Cesena,Benevento,Pergocrema,e la loro amiciza con Canavese,Voghera e Taranto.La pagina è gestita direttamente dagli Ultras,incitando la squadra al sogno che si chiama serie B.

l tifo organizzato si racchiude in un solo gruppo: Ultras Lumezzane-Kapovolti ’96, quest’ultimi posizionati in tribuna coperta, vista l’indisponibilità di una curva tutta loro.
Stemma Kapovolti '96
Stemma Kapovolti '96
Tra le amicizie, spiccano quelle con Canavese e Voghera.  Rapporti non proprio idilliaci invece con: Pro PatriaLeccoPistoiese ed, infine, con il Cesena. L’astio con i romagnoli risale alla stagione  2003-2004, anno in cui la compagine bresciana venne sconfitta tra le mura amiche nella finale di ritorno valevole per la serie B.
E’ una tifoseria apolitica, caratterizzata da qualche drappo tricolore di chiaro stampo nazionalista.

sanninocalcio.it

mercoledì 21 marzo 2012

Mondi paralleli, pallavolo


ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA: E’ IL MOMENTO DI REAGIRE
Martedì 20 Marzo 2012
Dopo la sconfitta in Coppa Cev gli arancio blu affrontano sul campo di casa la Bre Banca Lannutti Cuneo: “Le nuove sfide ti offrono la possibilità di riscattarti immediatamente – dichiara il tecnico monzese Zanini – La nostra grande motivazione è la semifinale dei play-off”
Monza, 20 marzo 2012. La vera forza non sta nel non cadere, ma nel rialzarsi dopo una caduta: è proprio questa la forza che l’Acqua Paradiso Monza Brianza dovrà dimostrare (a sé stessa, alla società e ai tifosi) di avere, nel finale del campionato serie A1 Sustenium, a partire dal match di domani sera (mercoledì 21 marzo, ore 20.30) contro la Bre Banca Lannutti Cuneo, valido per il recupero dell'11a di ritorno. Per questo importante appuntamento e per avere vicini tutti i propri tifosi, è previsto un biglietto d'ingresso a prezzo unico di 5,00 euro, per ogni ordine di posti, mentre i tesserati FIPAV e CSI e i minori di 14 anni potranno acquistare il ridotto al prezzo di 0,50 euro.

“Dobbiamo metabolizzare la profonda amarezza per la mancata Finale di Coppa Cev, e questa può essere smaltita solo con una grande reazione” spiega l’allenatore arancio blu, Emanuele Zanini. L'amarezza fa ovviamente riferimento alla sconfitta subita domenica in Russia, nel ritorno di Semifinale della competizione europea, ad opera della Dinamo Moscow: nonostante la vittoria casalinga di mercoledì 24 e il vantaggio di un set in trasferta, Monza non è riuscita a completare l’opera, perdendo la partita 3 a 1 e il Golden Set decisivo per 15 a 13.

l coach dell’Acqua Paradiso sa che la squadra deve reagire, e subito, cercando anche di fare lezione della sconfitta moscovita: “Il confronto con Mosca non deve essere dimenticato, ma anzi deve diventare un arricchimento individuale e di squadra per il futuro, in particolare per i giocatori più giovani” ; la maggior parte della squadra monzese, infatti, era alla prima esperienza in una semifinale di Coppa Europea.

“Nello sport come nella vita le qualità delle persone si valutano anche nella capacità di rialzarsi dopo una 'caduta', che fa parte del gioco” prosegue Zanini, che vuole che i suoi giocatori vedano  nella partita contro Cuneo l’immediata opportunità per reagire, rispondendo alla delusione con un successo. “Lo sport è così, si vince e si perde: ma le nuove sfide ti offrono la possibilità di riscattarti immediatamente”.

Reazione immediata e decisa, questo è ciò che serve ora all’Acqua Paradiso, che domani dovrà scendere in campo per affrontare un’avversaria impegnativa come la Bre Banca Lannutti Cuneo, attualmente terza in classifica con 49 punti, alle spalle di Macerata (54) e Trento (61, con una partita in meno). Nel girone di ritorno i piemontesi si sono aggiudicati 5 vittorie e 5 sconfitte, di cui 4 (unica eccezione contro Trento, l’11 marzo) in trasferta (Verona-Cuneo 3-2, Roma-Cuneo 3-2, Latina-Cuneo 3-2, Belluno-Cuneo 3-1).

Questo dovrebbe giocare a favore degli arancio blu, che hanno l’obbligo di invertire il trend negativo che in campionato non li vede vincere dal 12 febbraio scorso (3-0 casalingo contro Verona); da allora, quattro incontri di cui tre in trasferta, 2 sconfitte da 0 punti (contro Belluno, 3-1 il 26 febbraio) e Piacenza (3-0 il 4 marzo) e due al tie break (2-3 contro Macerata, il 7 marzo, e 3-2 contro San Giustino, l’11 dello stesso mese). Risultati che hanno portato l’Acqua Paradiso ad allontanarsi dalla quarta piazza della classifica (occupata attualmente da Belluno): Monza in questo momento è settima (con una partita in meno), superata nell’ultima giornata da Piacenza (3-0 contro Roma).

Vincere diventa importante non solo per riprendersi dalla sconfitta, ma anche in ottica campionato: siamo alla terzultima giornata, i play-off sono vicini, non sono permesse distrazioni.
“La volontà comune, di società, staff e giocatori per le restanti tre partite della Regular Season, iniziando da Cuneo, è questa: reagire e preparare al meglio i play-off”, spiega Zanini. Nel mirino degli arancio blu c’è un obiettivo ben preciso: “Noi dello staff e tutti i giocatori offriremo il massimo impegno e professionalità per cercare di regalare a questa società un risultato storico, rappresentato dalla semifinale dei play-off. Questa è la grande motivazione che tutti noi abbiamo”.

Acqua Paradiso e Bre Banca si sono incontrate altre 66 volte: 41 sono state le vittorie di Cuneo, 25 quelle di Monza. All'andata, nella trasferta post-natalizia del 26 dicembre al PalaBreBanca, i padroni di casa avevano vinto per 3 a 0.

Gli ex della partita: Nikola Grbic ha giocato nella Gabeca Montichiari nelle stagioni 1994-1995 e 1996-1997,Giuseppe Patriarca nel 200-2004, l’attuale secondo allenatore Alessandro Piroli è stato il secondo di Dario Simoni all’Acqua Paradiso dal 2004 al 2006; Mauro Gavotto ha giocato a Cuneo, dove è nato, dal 1998 (nelle giovanili) al 2000, e Cuneo è anche la città di provenienza del secondo allenatore arancio blu Marco Fenoglio, che nella squadra piemontese è stato secondo di Andrea Anastasi nelle stagioni 2003-2004 e 2004-2005.

Mercoledì 21 marzo, ore 20.30
PalaIper di Monza
11° giornata di ritorno del campionato Serie A1 Sustenium
ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA – BRE BANCA LANNUTTI CUNEO
Arbitri: Pessolano Massimo - Saltalippi Fabrizio

Le altre gare dell’11° giornata di ritorno
Casa Modena - Marmi Lanza Verona 3 - 1
CMC Ravenna - Tonno Callipo Vibo Valentia 2 - 3
Itas Diatec Trentino - Sisley Belluno (22/3/2012, h. 20.30)
Lube Banca Marche Macerata - Energy Resources San Giustino 3 - 1
Fidia Padova - Andreoli Latina 3 - 2
Copra Elior Piacenza - M. Roma Volley 3 - 0

martedì 20 marzo 2012

Dalla parte del tifoso

I RAGAZZI HANNO BISOGNO DI NOI
Da Ferrara, nonostante le tante assenze pesanti, torniamo con un buon punto, ma anche con il rimpianto di non essere riusciti a segnare quel gol che avrebbe significato una meritata vittoria e l'aggancio alla Reggiana a quota 28 punti.
Da rimarcare la ritrovata solidità difensiva che fa ben sperare in vista del recupero di giocatori importanti sia in fase della costruzione del gioco ( Biso e Iacopino) sia in fase realizzativa ( Colacone e Tiboni).



In occasione della prossima gara interna con il Lumezzane meritevole d'elogio e l'iniziativa promossa dalla società di varare la promozione "MINI ABBONAMENTO" con la quale si può assistere alle ultime 4 partite al Brianteo al costo di un solo biglietto, speriamo incentivi l'affluenza allo stadio, perché la squadra ha bisogno del nostro sostegno per centrare quella salvezza diretta che ora non è più solo un miraggio.

Le scaramucce degli ultimi giorni fra il Monza Brianza 1912 da una parte e il possibile compratore Davide Erba dall'altra possono essere interpretate in maniera positiva da chi, come noi, spera e auspica un cambiamento ai posti di comando del Monzello, solo il tempo ci dirà se le nostre speranze saranno esaudite, nel frattempo è importante, anche in quest'ottica, il mantenimento della categoria.