venerdì 30 dicembre 2011

Calcioscommesse: Gervasoni fa i nomi di Iacopino, Fiuzzi e Alberti

Dalla Gazzetta del 30 dicembre:

Io e Paoloni
«L’unica partita che abbiamo
manipolato assieme è quella
di Coppa Italia di Lega Pro
(Cremonese-Monza 2-3, 27 ottobre
2010). Paoloni mi disse
di essere stato contattato da
Saverino della Reggiana. Manifestai
la mia disponibilità a
condizione che venisse coinvolto
Gegic al posto di Saverino.
In totale Gegic ci conferì
circa 40.000 euro. Partecipò
alla suddivisione anche Stefani
che poi diede parte della
somma ricevuta a quelli del
Monza. Stefani mi riferì i nomi:
Fiuzzi, Alberti e Iacopino.

sabato 24 dicembre 2011

Cosa ti aspetti dal girone di ritorno?

Questo era il titolo del sondaggio che vi abbiamo sottoposto. A parte qualche minoranza che ha dato altre risposte, possiamo giungere alla conclusione che il tifoso biancorosso, parlando in generale, spera in una salvezza all'ultimo minuto, magari ad una, due partite dalla fine dei giochi, anche se la maggioranza presuppone un  nuovo scontro ai play out.

Personalmente, spero che la cosa si risolva favorevolmente durante il girone di ritorno. Dobbiamo esser capaci di scendere in campo con la mentalità giusta e portare per forza di cose a casa punti negli scontri diretti con le nostre dirette avversarie in fatto di retrocessione. Se non ci giochiamo bene queste chance, rischiamo davvero i play out (se non l'ultimo posto). E in questo caso, la cosa si mette dura. Come sapete ultimamente quando c'è stato in palio qualcosa abbiamo sempre perso(meritatamente o no), che si sia trattato di finale play off o play out.

Tutto questo premesso che non si sa dove siano finite le fantomatiche trattative per la cessione della società, ma soprattutto ancor più preoccupanti la spada Damocle che ci pende sulla testa del fallimento.
Fallire darebbe la possibilità di ripartire, magari con gente seria, dai bassifondi ma con onore...sono d'accordo (finalmente direte voi...) ma permettetemi di sperare in un biancorosso vincente, perlomeno  da salvezza nell'anno del centenario.



OT
Ieri porto un amico da Marchio, di fronte allo stadio. Vuole comprare per se visto che gioca a calcio a livello amatoriale, la divisa completa del Monza. Entro tutto fiero in negozio, presento il mio amico, lui gli chiede la divisa...che taglia? XXL (il mio amico è un armadio a due ante)
Il commesso, che è pure il proprietario: ah no, non le abbiamo, noi siamo solo dei conduttori. Cioè le spiego, lavoriamo per la società del Monza calcio, quindi diciamo fungiamo da rivenditori, ma forniamo SOLO quello che ci chiedono e quindi taglie fino alla M (se non ricordo male, cmq la taglia per il mio amico non c'era).
Ora passi il fatto che il mio amico deve mangiare di meno, passi pure che Fiuzzi ci entrerà a fatica in una M, forse anche in una XL (è piazzato il nostro giocatore) ma il commesso mi ha detto che altri tifosi hanno cercato divise da calcio del Monza con taglie forti... ora non voglio passare per il solito rompi palle pure oggi, ma è indiscusso che l'amore per una squadra di calcio, e il tifo per essa, passa anche ed inevitabilmente dal possedere la maglia della propria squadra del cuore, non vi pare?

venerdì 23 dicembre 2011

La VJgnetta di Natale

Novità per i 100 anni del Monza

Proviamo ad esorcizzare il periodo nefasto che stiamo attraversando sul piano sportivo e societario con alcune novità che saranno on line dal prossimo 1° Gennaio.

Il Blog 1912 si sta rinnovando, ci saranno infatti importanti novità a livello estetico ma non solo.
Il Blog cambierà faccia e si presenterà con un vestito dinamico, veloce, intere pagine potranno essere sfogliate in velocità e senza percorrere la pagina in ogni suo verso.  Un a specie di quotidiano on line, dove tutto viene pubblicizzato sulla pagina home. Vedrete che vi troverete più comodi!

Importanti novità ci saranno anche a livello di contributi, non voglio svelare cosa abbiamo in mente, ma oltre alle solite validissime rubriche, il blog scenderà in campo in prima persona con nuovi contributi, con l'unico intento di rendere più appetibile lo stesso, e di ottenere ancora maggiori consensi di pubblico. Il blog vuole affermarsi come pagina autorevole per i tifosi, a metà strada tra i  professionisti dell'informazione e i giocatori che scendono in campo. Vorremmo diventare un punto fermo dell'informazione del tifoso biancorosso. La strada è ancora lunga ma faremo la nostra parte per riuscirci.

In questo contesto, torna attuale l'invito a collaborare con noi del blog. Non è così impegnativo come sembra, ognuno redige una, massimo due rubriche. Il sottoscritto ad esempio si occupa dei sondaggi che trovate in home prima degli articoli, e di alcuni commenti sporadici su vari argomenti: società, partite, giocatori o varie info. Il tutto lo si può fare comodamente da casa (ad esempio scrivendo un articolo oggi e programmandolo automaticamente per i giorni avvenire...) e in assoluta autonomia. Una tantum si svolgerà un incontro organizzativo col gruppo in occasione di una pizzata o di un incontro in un pub. Per info contattateci qui: blog1912@gmail.com.

Saranno parte integrante del nuovo layout pubblicità per fini commerciali. Chiunque volesse pubblicizzare la propria attività qui sul blog, approfittando dei passaggi di circa 150/200 persone al giorno, può contattarci alla stessa mail citata prima. Lo stemma, la denominazione della propria azienda deve pervenirci in formato pdf, le eventuali immagini in formato classico jpg.

Dai uniamo le forze per un 2012 vincente! 100 anni speciali che speriamo di festeggiare con una permanenza in categoria.

Il centenario scatterà esattamente 1° Settembre 2012, ma noi cominceremo a festeggiarlo già durante il prossimo Gennaio.

martedì 20 dicembre 2011

Dalla parte del tifoso

Commenti e opinioni di un tifoso, sempre e comunque dalla nostra parte.

Chi è solito leggere questa mia rubrica oggi, dopo quanto successo in Monza vs Benevento, potrebbe pensare di trovarvi un attacco frontale alla Lega e alla classe arbitrale, invece.... invece no, perché noi la partita l'avevamo persa per ben due volte prima ancora di scendere in capo.

La prima quando questa societa di boriosi incompetenti senza alcun sentimento verso i nostri colori non ha neanche chiesto la ripetizione tanto doverosa quanto dovuta, per grave errore tecnico comprovato dell'arbitro Taioli, della partita Monza vs Pavia terminata sul campo 2 a 2, dando così, non la sensazione, bensì la certezza, alle giacchette nere di turno, che al Brianteo tutto è lecito e soprattutto impunito.

La seconda quando, non si sa ancora per quale elucubrazione mentale, gli incompetenti di cui sopra hanno chiesto, senza il minimo rispetto delle esigenze di quei 1000 tifosi che si ostinano ancora ad andare allo stadio, di anticipare la partita con i sanniti alle ore 14,30 di un giorno lavorativo, rinunciando difatto al supporto del pubblico di casa, che a 10 minuti dal termine, in vantaggio per 1 a 0 avrebbe fatto fuoco e fiamme per ottenere una vittoria tanto inaspettata quanto preziosa, "condizionando " l'arbitro a non inventarsi il rigore per i nostri avversari, concesso proprio sotto la nostra curva solo pochi secondi dopo quello a noi negato per un vistoso atterramento di Rossetti in area.


Sul fronte societario abbiamo capito che, nonostante la ridda di notizie di un paio di mesi or sono, sotto l'albero non troveremo alcun regalo  e probabilmente nessuna sorpresa neppure nell'uovo di Pasqua, affaristi tanti ma salvatori della patria calcistica .... Nessuno.

Domenica un regalino c'è l'hanno fatto i risultati provenienti dagli altri campi, che a prescindere dal risultato del Viareggio nel posticipo, hanno fatto rimanere inalterati sia il vantaggio ( 7 punti ) dal fanalino di coda Foligno che il distacco ( 3 punti ) dalla sest'ultima posizione, che significherebbe salvezza diretta, occupata oggi dalla Reggiana.
Il nostro campionato a 6 squadre comincerà a gennaio 2012, proviamo a vincerlo, cosa non facile ma non impossibile, per mantenere una categoria che comunque gioverebbe anche in ottica di un, da tutti tanto auspicato, cambiamento dei vertici del Monzello.

Incommentabile è invece la notizia secondo la quale il Mister Motta, che con tutti i suoi limiti è pu sempre uomo serio e di sicuro attaccamento ai colori biancorossi, potrebbe essere sostituito dall'ex calciatore privo di qualsiasi esperieza Marco Materazzi, che affiancherebbe nientemeno che il neo-patentato Vito Tamaro alla guida tecnica del Monza...... NO!

Salvo colpi di scena arrivederci a gennaio, per cui auguro "Buon Natale e felice anno nuovo" a tutti i tifosi biancorossi ed in particolare agli "inriducibili" lettori del blog 1912, nella speranza di poter festeggiare nel 2012 il centenario con quel minimo di dignità e di soddisfazioni che di sicuro ci meritiamo.






lunedì 19 dicembre 2011

Posticipo 17^giornata

Allo stadio dei Pini si affrontavano il Viareggio e la Tritium.Il risultato finale è a favore della squadra di Trezzo che supera per una rete a zero la compagine viareggina.A decidere l'incontro è una rete di Bortolotto al 24° del primo tempo con la complicità del portiere di casa Ranieri,uscito male.Dopo solo due minuti,la Tritium rimane in 10 uomini a causa dell'espulsione di Suagher,espulso direttamente per aver commesso un brutto fallo.al Viareggio viene annullato un gol per fuorigioco di rientro.Dopo tre minuti di recupero,la partite finisce 1-0 per la Tritium.Con questo successo la squadra lombarda sale a quota 26 punti,il Viareggio rimane fermo a 11.

Calcioscommesse

Una nuova ondata di arresti, sospetti su tre gare di A della scorsa stagione e, nel mirino degli inquirenti, una organizzazione criminale planetaria con base a Singapore e "galoppini" in mezzo mondo, un giro illegale di affari di cinrca 90 miliardi di dollari solo in Asia. È questo il quadro della nuova tranche dell'inchiesta sul calcioscommesse della procura di Cremona. Diciassette le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Guido Salvini ed eseguite dagli uomini delle squadre mobili di Cremona, Brescia e Bologna e del Servizio centrale operativo della Polizia. In manette, tra gli altri, anche cinque calciatori tra cui l'ex capitano dell'Atalanta Cristiano Doni (che al momento dell'arresto avrebbe tentato la fuga) e Luigi Sartor, il difensore dal passato nobile con le maglie di Juve, Inter, Roma e anche con quella della Nazionale. Gli arresti, ha spiegato la procura di Cremona, si sono resi necessari «anche perché la manipolazione delle partite» era ancora in atto. Le gare di A della stagione 2010-2011 alterate sarebbero Brescia-Bari, Brescia-Lecce e Napoli-Sampdoria. Nessuno dei tre match figurava nella lista delle 38 partite segnalate lo scorso giugno dai Monopoli di Stato alla Procura di Cremona e su cui si erano registrati flussi anomali di scommesse.


corriere.it

domenica 18 dicembre 2011

Risultati 17^ giornata.classifica e prossimo turno

RISULTATI:

Carpi-ProVercelli 2-1 Eusepi,Espinal(PV),aut.Ranellucci(PV)
Lumezzane-Reggiana 1-0 Antonelli
Pavia-Foggia 0-2 Cruz,Meduri
Sorrento-Pisa 1-1 Ginestra,Perna(r,P)
Spal-Foligno 3-2 Castiglia,Laurenti,Arma,Coresi(2r,F)
Ternana-Como 2-1 Carcuro,Tavares(C),Litteri
Monza-Benevento 1-2 Valagussa(M),Vacca,aut.Valagussa
Taranto-Avellino 2-0 Sciaudone,Di Deo
Viareggio-Tritium lunedì 20.45


 CLASSIFICA:

Ternana 37
Taranto 36
Carpi 29
ProVercelli 29
Como 27
Lumezzane 27
Pisa 26
Sorrento 26
Avellino 25
Tritium 23
Benevento 22
Foggia 21
Reggiana 16
Monza 13
Spal 13
Viareggio 11
Pavia 9
Foligno 6

 PROSSIMO TURNO (8-1-12)


Benevento-Foggia
Foligno-Avellino
Pisa-Spal
ProVercelli-Como
Reggiana-Pavia
Sorrento-Monza
Taranto-Lumezzane
Tritium-Carpi
Viareggio-Ternana

sabato 17 dicembre 2011

Gianfranco, proviamo a cambiare?

Proviamo ad analizzare la partita senza considerare l'incompetenza, chiamiamola così di Dei Giudici. Proviamo a vedere soltanto cosa ha fatto il Monza in campo.
Ferrario e Iaco, non azzeccavano un passaggio, il secondo perchè appena rientrato da un infortunio e quindi non al massimo. Bugno costantemente superato dalle sue parti. Ma c'è stato pure qualcosa di buono, Valagussa ha giocato la sua partita, è stato molto presente, lo dimostra il goal e pure la sua partecipazione alla rete avversaria(si è dato da fare a provato a riparare la dormita generale...autogoal), ma anche Paolo Castelli, che si sta rivelando uno dei migliori in questo Monza. Non ha potuto nulla sul rigore (ne ha parati già un paio in questa stagione ndr) ma che ci ha salvati mi pare sullo 0-0 con un ottimo riflesso.

E poi il gioco, anzi il non gioco, quest'ultimo sicuramente sotto accusa. Perché rimaniamo tutti dietro al pallone aspettando gli avversari? Perché Gianfranco, dobbiamo sempre soffrire così tanto? Ma soprattutto, se il girone di andata ci ha mestamente dato soltanto due vittorie, sette pareggi e otto sconfitte, perché continuiamo a scendere in campo alla solita maniera?
Io non voglio discutere le tue buone intenzioni, vorrei solo parlarne, capire. Non pensi ci sia bisogno di cambiare qualcosa nell'atteggiamento? Perché non proviamo a migliorare il possesso palla? Perché non proviamo a farlo noi il gioco? Di sicuro se la palla ce l'abbiamo tra i piedi noi, l'avversario potrà fare un po meno in campo. E soprattutto caro Motta, prova a regalare per natale un po di fiducia in se stessi ai ragazzi, ma a tutti intendo. Perché alle volte pare di vederli andare al macello, e non che stiano semplicemente giocando una partita di calcio.

Ora stiamo a vedere che succede, perché il Viareggio incontrerà la Tritum in casa e se vincesse ci supererebbe. E poi anche la Spal si scontrerà con il Foligno...e qui se la prima vince ci raggiunge, se per contro vincesse il Foligno arriverebbe a sole tre lunghezze dal noi.

Se a Gennaio saremo ancora qui, e non faremo come molte aziende sul nostro territorio, che hanno festeggiato il natale coi dipendenti il giorno prima e quello seguente hanno chiuso i battenti, a Gennaio ci sarà da lottare parecchio. E visto che se tu te ne andassi, questi sciagurati, promuoverebbero il vice Tammaro da allenatore in seconda a timoniere del barcone, e visto che alternative non ce ne sono,  per favore Gianfranco, proviamo a cambiare?


Commenta questa notizia sul forum.

Rassegna stampa: articoli da La Gazzetta e Il Giorno

venerdì 16 dicembre 2011

Anticipo 16^giornata

Nell'anticipo(quello serale!) della 16^giornata,il Taranto supera l'Avellino per due reti a zero.Il vantaggio avviene al 6° del primo tempo con Sciaudone che segna con un tiro al volo sul cross laterale.Il primo tempo si conclude con lo stesso risultato.Il raddoppio avviene al 68° con Di Deo che segna infilando la palla sotto le gambe al colpevole Fumagalli.Dopo tre minuti di recupero,la partita finisce.Con questa vittoria il Taranto balza momentaneamente in vetta con 36 punti,invece l'Avellino rimane fermo a 25.

La tana del....panda

Va beh che siamo assai scarsi, va bene che ormai siamo non piu' alla canna del gas , bensi' al giacimento, ma oggi avrei tanto voluto essere ancora al vecchio Sada , x vedere come qs parodia di arbitro odierno sarebbe stato capace di abbandonare lo stadio. In 45 anni di calcio monza , di incapaci ed incompetenti ne ho visti molti,ma quello di oggi in quanto a malafede e' da podio. Mi dispiace ma non riesco a credere all'incapacita' di qs individuo: troppo grosse la bischerate commesse ,tutte in una sola direzione e con una strafottenza demenziale. Quanto avrei voluto avere come presidente qualcuno con le palle ( tipo quello del famigerato Pisa,tanto x intenderci)ed il supponente individuo di oggi mi sa che sarebbe ancora nascosto sotto la doccia. Ma la realta' ,purtroppo, e' altra: siamo la cenerentola del calcio italiano e fare danno a noi e' facile : NON si paga mai dazio.
Biancorossooooooo !!!!

Le immagini dalla diretta di Sportitalia non lasciano nessun dubbio, l'arbitro DEI GIUDICI è venduto




La tribuna: "Venduto venduto venduto!!!"

Clamoroso, direi pure vergognoso. Il Monza non stava giocando la partita del secolo, non si stava esprimendo al meglio, si vedeva chiaramente che Iacopino non era al massimo e qualche passaggio di troppo lo aveva sbagliato, ma i nostri stavano provando a vincere la partita, anzi la stavano vincendo.

A questo punto scende in campo, si fa per dire, l'arbitro Dei Giudici. non concede un rigore su Rosseti, palese, inequivocabile. Lo ammonisce addirittura per simulazione.Qualche minuto dopo, l'arbitro concede un rigore al Benevento, simulazione evidentissima. Gli stessi sostenitori del Benevento presenti in tribuna ammettono l'inesistenza del rigore. Non solo, viene espulso Cattaneo per doppia ammonizione. Goal del Benevento.
Su ogni presunto fallo, ammonizione per i nostri.

I pochi presenti allo stadio fanno sentire la propria voce, demoralizzati, umiliati da una decisione arbitraria completamente sbagliata. La partita è stata falsata, rovinata. Stavamo provando a vincere e a conquistare tre punti preziosi e li abbiamo persi grazie all'arbitro Dei Giudici.
Poi la beffa, un tiro deviato da Valagussa che ci aveva portati in vantaggio, sorprende Castelli che si era buttato in direzione della palla.
Monza-Benevento 1-2.
E adesso, abbiamo il girone di ritorno per rimediare a questa triste situazione sperando in qualche rinforzo in arrivo a Gennaio.

Mentre l'arbitro Dei Giudici lasciava il campo è stato sommerso dalla tribuna all'urlo: "Venduto venduto!!"

In effetti le cose son due, o ha dei seri problemi con l'arbitraggio, o era palesemente comprato.

Permettetemi di annotare pure lo squallore del Brianteo ancora più vuoto grazie a questa assurda decisione, e la solitudine palpabile dei nostri senza la presenza della curva Pieri, probabilmente trattenuta a lavoro.

Partita da uff. inchieste

Va bene che della società è meglio non parlare, che la squadra è quella che è e l'allenatore pure, ma oggi il Benevento ha rubato la partita complice un direttore di gara che passata la metà del secondo tempo con noi in vantaggio per 1 a 0 ha prima negato un rigore macroscopico per atterramento in aria di Rossetti e poi non contento qualche minuto dopo si è letteralmente inventato un rigore per i campani quando un loro cascatore è letteralmente svenuto nella nostra area.
La giacchetta nera ha poi completato l'opera espellendo Cattaneo per proteste e poi non facendo ribattere un penalty che invece doveva essere ritirato in quanto il giocatore beneventano aveva interrotto vistosamente la rincorsa.
Dopo è stato un giochetto per i nostri avversari schiacciarci ancor di più nella nostra area e trovare fortunosamente il gol della vittoria per un nostro autogol.
Se il Benevento doveva vincere perchè Vigorito sono anni che investe fior di soldi senza riscontro c'è lo potevano dire prima così evitavamo la pioggia il freddo e l'incazzatura finale.
L'arbitro, dalla curva,  ha proprio dato la netta impressione non d'incompetenza ma di malafede! 
 

La formazione del sor Guido

Monza vs Benevento che si giocherà oggi alle 14,30 al Brianteo sarà sicuramente un partita molta combattuta con entrambe le squadre intente a cercare la vittoria.
I Campani non possono far allontanare la zona play off che causa penalizzazioni e qualche passa falso di troppo, dista ben 7 punti, stesso discorso per i brianzoli relativo alla zona salvezza diretta che nelle ultime domeniche si è portata a 3 lunghezze.

Partita speciale sarà soprattutto per l'ex Davide Cattaneo, il difensore di Garbagnate Milanese al Brianteo, due stagioni or sono con la maglia giallo rossa, segno anche il gol con il quale permise, proprio allo scadere dei minuti di recupero, alla allora sua squadra di pareggiare immeritatamente la rete segnata  nel primo tempo da Samb.

Caro Davide è giunta l'ora di farsi perdonare per il dispiacere che ci hai dato in quell'occasione magari rendendo pan per focaccia ai tifosi beneventani.

Modulo: 4 - 4 - 2

Portiere: Castelli

Difesa: Anghilleri - Cusaro - Cattaneo - Bugno

Centrocampo: Zenoni - Valagussa - Palumbo - Campinoti

Attacco: Colacone - Ferrario/Iacopino (con in campo il capitano 4 - 4 - 1 - 1)

Commenta questo articolo sul forum






giovedì 15 dicembre 2011

Pre-partita.

Benevento 19
Foggia       18
Reggiana   16
Monza      13



Questa la situazione al momento, con una vittoria saliremmo nell'attuale posizione della Reggiana. Inutile ricordare che questi punti sono essenziali per la lotta salvezza., non solo, siamo al giro di boa, dopo questa partita, praticamente con l'anno nuovo incontreremo nuovamente tutte le nostra avversarie. Pisa sarà stata la svolta nella mentalità? In fondo dopo spal e Lumezzane già avevamo sperato in un cambio di mentalità. Da qui in poi riusciremo a batterci se non alla pari, almeno con tenacia e coraggio in ogni partita? Nei famosi scambi annunciati da Motta per Gennaio, troveremo il sostituto di qualche giocatore che pare non all'altezza della situazione, o cederemo uno dei pochi membri di questa squadra che fa la differenza? Le risposte a queste domande arriveranno solo dal campo di gioco, in un Brianteo  che sarà, credo più vuoto del solito a causa dell'incredibile decisione di giocare nel pomeriggio di un giorno feriale...ma a prescindere da questo, il Monza in campo dovrà vincere per noi che saremo presenti e per il resto dei tifosi che sarà "obbligato" a lavoro. Già perché l'unica cosa che davvero ci serve è l'intera posta in palio.Dopo questa partita presumibilmente la società analizzerà gli scambi annunciati. Di buon auspicio per questo incontro, il ritorno in campo di Iacopino di rientro da uno stop fin troppo lungo dovuto all'infortunio durante la partita al Brianteo contro l'Avellino.

Benevento




Il tifo organizzato a Benevento nasce sul finire degli anni 70’ con le Brigate Giallorosse, ma il primo vero gruppo con una organizzazione ultras lo si ha con il CUCS 1983 che, con alti e bassi, mantenne la scena per quasi un decennio. Dopo un periodo opaco, nel 1990, all’ennesimo campionato nazionale dilettanti, si assiste ad una nuova rinascita del movimento ultras sannita. Nascono nuovi gruppi, (Irriducibili e Vecchio Cucs ormai disciolti) in particolar modo i Mods eam 1990, all’epoca formati da giovani adepti portatori di nuova linfa e nuova mentalità. Seguiranno negli anni i Freak (oggi Vecchio Settore 1993), gli Sconvolts 1996, le Teste Matte1996.
Oggi la curva sud del Benevento è attraversata da un nuovo “particolare” momento di ricambio generazionale e riorganizzazione generale. Tornando al passato, il massimo splendore della Curva Sud beneventana si è avuto sul finire degli anni 90’, allorché la squadra giallorosa battagliava sui campi meridionali della C2 affannandosi alla ricerca della promozione in C1. Epiche resteranno moltissime trasferte di quel periodo, in particolare gli esodi per i play-off di Catanzaro, Avellino e la doppia trasferta a Lecce. Nei successivi campionati di C1 la tifoseria ha seguito le sorti della squadra, non sempre brillanti, ma, nonostante ciò, l’apporto dello zoccolo duro non è mai venuto a mancare. Un nuovo risveglio del tifo lo si è avuto nella seconda parte del campionato 2003-04, quando la squadra giallorosa ha compiuto una miracolosa galoppata per il raggiungimento dei play-off promozione in serie B. Anche di quel periodo resteranno indelebili trasferte come Lanciano, Chieti, L’Aquila ma in particolare lo spettacolo offerto nella semifinale del Santa Colomba contro il Crotone. Purtroppo, tutti sanno come è andata a finire: il Benevento nulla ha potuto contro poteri troppo più forti dei valori del campo di gioco. La stagione successiva (2004-05) è culminata con il nuovo fallimento del calcio a Benevento. Nella lunga estate calda del 2005 gli ultras della Curva Sud si sono compattati al fianco delle sorti della loro squadra, battagliando ogni giorno affinché lo Sporting Benevento non sparisse. Tutti i tentativi sono risultati vani, ad agosto del 2005 il Benevento si è ritrovato retrocesso d’ufficio in C2. Per quanto successo in estate i ragazzi della curva decisero di non accettare gli eventi e di continuare la loro lotta e la loro protesta nei confronti di una città rimasta silente ed indifferente. E’ stato deciso, pertanto, di non esporre striscioni nelle gare casalinghe del campionato di C2 ma di ritrovarsi dietro un unico grande vessillo che recitava:
09-08-2005 Noi Ultras unici Sanniti di questa città.
Attualmente prendono posto nella sud: MODS EAM 1990, Teste Matte, Sconvolts, Vecchio Settore, Stregati, South Boys, Vecchi Ultras, Ponte 98 e Dominio Sannita. Queste ultime due sono due sezioni di paesi limitrofi, poi ci sono gruppi a Roma e Milano(Lombardia). La curva sud è da sempre una curva apolitica e negli anni ha deciso di mantenere un atteggiamento di indifferenza verso coloro che non si considerano rivali a meno che non ci siano episodi rivolti, contro la curva e i suoi gruppi, a scatenare nuove inimicizie.
Le rivalità dei Sanniti sono varie e, a seconda dei tempi, si sono raffreddate e surriscaldate. Negli anni 80’ proverbiali restavano i derby con Casertana e Salernitana, negli anni 90’acredine c’è stata in particolar modo con i Nocerini e Messinesi, negli ultimi anni le rivalità più sentite sono quella (rinata) con gli avellinesi e i crotonesi. In questa stagione è riaffiorata forte l’inimicizia con i cavesi a cui però la tifoseria sannita ha reso il giusto omaggio in occasione della morte del calciatore Catello Mari. Restano comunque rivali moltissime tifoserie incontrate, più o meno spesso o anche saltuariamente, negli anni. I gemellaggi sono davvero pochi: in forte crisi, a causa dei rispettivi cambi generazionali e di qualche conseguente incomprensione, quello ultraventennale (1983) con i foggiani. Forte il legame con la tifoseria del Savoia con frequenti scambi di visite. Amicizia con i Catanesi e i Paganesi due tifoserie con cui però si sono persi i contatti. Rispetto reciproco con i gruppi organizzati del Napoli, per l’ospitalità da loro ricevuta a Benevento in alcune occasioni, ma nessun gemellaggio.
Anche la tifoseria giallorosa, purtroppo, annovera tanti ragazzi diffidati dal poter seguire la loro squadra del cuore. A questi ultimi, così come ai tanti che sono costretti a vivere lontano da Benevento ed ai ragazzi della curva che hanno lasciato la vita terrena va sempre il pensiero. La presenza di chi può serve anche a testimoniare quella di chi non può o non c’è più.

loStregone.net

Sondaggio calciomercato

Ecco il risultato del sondaggio che vi abbiamo sottoposto:
Sopra i 15 voti: Marcandalli, Uggè, Ferrario, Kieremateng.
Sopra i 10 voti Fiuzzi,Velardi.
Sopra i 5 voti: Nappello, Da Matta, Chemali, Rosseti.
Sotto i 5 voti: Cusaro, Zenoni,Boscaro, Cattaneo,Campinoti, Anghileri, Palumbo, Senou, Prato, Romano, Colacone, Vogt, Torregrossa,
Nessun voto: Castelli, Bugno, Valagussa, Iacopino.

Il sondaggio ovviamente non da una verità assoluta, anche perché subentrano i gusti oggettivi dei votanti. Ad esempio, io posso apprezzare il gioco di Campinoti, un altro tifoso può non esser d'accordo. Converrete con me se asserisco che il giusto è agli antipodi, cioè, che il giudizio reale da sottolineare è quello dei giocatori che sono stati "graziati", e che quindi sono ritenuti essenziali per questo Monza; e quelli che hanno ricevuto il maggior numero di voti, e quindi sono "colpevoli" secondo il giudizio dei nostri lettori di una brutta prestazione durante questo girone.

Da mantenere assolutamente in rosa: castelli, bugno, Valagussa, Iacopino. Mi sentirei di aggiungere pure coloro che hanno ricevuto voti sotto le 5 unità, quindi: Cusaro, Zenoni,Boscaro, Cattaneo,Campinoti, Anghileri, Palumbo, Senou, Prato, Romano, Colacone, Vogt, Torregrossa

Per contro i giocatori che dovrebbero lasciare Monza, secondo il vostro giudizio, sono:  Marcandalli, Uggè, Ferrario, Kieremateng. Anche in questo caso, accorperei tra i ragazzi in partenza quelli che hanno ottenuto più di 10 voti: Fiuzzi,Velardi.

Ora, è chiaro che non tutti questi movimenti saranno possibili, ma la domanda che ci si pone è: la società, che ha parlato di eventuali scambi a Gennaio, prenderà in considerazione gli umori dei tifosi monzesi?

Un grazie sentito a tutti i tifosi che hanno partecipato al sondaggio.




Commenta questa notizia sul forum

mercoledì 14 dicembre 2011

Novità sulla tessera del tifoso.

La tessera del tifoso, nelle forme in cui è ora previsto il rilascio, è illegittima in quanto può rappresentare una pratica commerciale scorretta. Lo indica il Consiglio di Stato - secondo quanto fa sapere il Codacons - che ha accolto l'appello presentato dalla stessa associazione e da Federsupporter contro una decisione del Tar del Lazio. "Il Consiglio di Stato - fa sapere l'associazione - ha accolto l'appello presentato da Codacons e Federsupporter contro la decisione del Tar del Lazio che nelle scorse settimane aveva respinto il ricorso avverso la tessera del tifoso presentato dalle due organizzazioni. Codacons e Federsupporter contestavano in particolare il fatto che per ottenere la tessera e, di conseguenza, abbonamenti e biglietti, i tifosi fossero costretti ad acquisire una carta di credito ricaricabile, circostanza che rischia di condizionare le scelte economiche dei tifosi/consumatori".

Il Consiglio di Stato, prosegue il Codacons, accogliendo l'appello, ha motivato sostenendo che "l'abbinamento inscindibile (e quindi non declinabile dall'utente) tra il rilascio della tessera di tifoso e la sottoscrizione di un contratto con un partner bancario per il rilascio di una carta di credito prepagata potrebbe condizionare indebitamente la libertà di scelta del tifoso-utente e potrebbe pertanto assumere i tratti di una pratica commerciale scorretta ai sensi del Codice del consumò". Sulla base di queste motivazioni, conclude l'associazione, "i giudici del Consiglio di Stato ordinano al Tar del Lazio di fissare una nuova udienza e discutere nel merito il ricorso presentato da Codacons e Federsupporter, valutando quindi la sussistenza delle illegittimità denunciate dai due enti"


TuttoSport.com

martedì 13 dicembre 2011

Dalla parte del tifoso


Commenti e opinioni di un tifoso, sempre e comunque dalla nostra parte.

Grazie lo stesso!
Ci avevamo fatto la bocca al dolce gusto della vendetta, invece il sogno è sfumato al 94°, non che il pisa merda non avesse meritato ma essere raggiunti proprio all'ultimo minuto fa rimaner male al di la del fatto che il pareggio fosse risultato che tutti, o quasi, avremmo firmato.

Onore ai ragazzi che con tutti i loro limiti, hanno profuso in campo il massimo impegno, mentre ancora una volta, credetemi mi duole ripetermi, non mi è piaciuto l'atteggiamento rinunciatario del Mister Motta che sostituedo due attaccanti con due difensori ha ancor più abbassato il baricentro della squadra che, alla fine, è capitolata.

Comunque il primo round è finito 2 a 2 senza ne vinti ne vincitori, speriamo che il ritorno, in programma al Brianteo la penultima giornata di campionato sia per entrambe le formazioni carico di motivazioni, come sarebbe bello raggiungere la salvezza proprio battendo i toscani magari relegandoli contemporaneamente fuori dalla lotta play off.

Lasciamo stare i sogni e torniamo alla dura realtà ed ad una classifica che piange.
I due ultimi pareggi ci hanno mantenuto in quint'ultima posizione a 3 punti dalla salvezza diretta, ma nell'anticipo di venerdì prossimo ci tocca il Benevento, squadra che virtualmente, penalizzazioni a parte, ha conseguito fin ora quasi il doppio dei nostri punti.

Eppure, nonostante l'avversario sia di quelli tosti dovremmo proprio cercare di conseguire una vittoria che ci permetterebbe di chiudere il girone d'andata in ripresa, con un distacco non proibitivo dalla sest'ultima posizione, fiduciosi di un quasi certo rientro dopo la sosta di capitan Iacopino.... insomma ci sarebbero i presupposti per passare un Natale non dico sereno ma almeno, calcisticamente, migliore di quello dell'anno scorso.

Commenta questo articolo sul forum

Rassegna stampa: articoli da Il Giornale di Monza


domenica 11 dicembre 2011

Pisa(merda)-Monza 2-2

Risultati 16^ giornata,classifica e prossimo turno

RISULTATI:

Avellino-Spal 2-1 Mendy(S),Cardinale,De Angelis
Benevento-Viareggio 5-1 Fiale(r,V),Pintori,Signorini,Sy,Vacca,Cia
Como-Lumezzane 2-1 Urbano,Gasparetto(L),Tavares
Foggia-Ternana 3-1 Molina,Cruz(2),Pisacane(T)
Foligno-Carpi 1-0 Guidone
Pisa-Monza 2-2 Palumbo,Perez(P),Colacone,Favasuli(P)
ProVercelli-Sorrento 4-0 Iemmello,Germano,Malatesta(2)
Reggiana-Taranto 0-1 Antonazzo
Tritium-Pavia 1-1 Falco,Bortolotto(T)

CLASSIFICA:

Ternana 34
Taranto 33
ProVercelli 29
Como 27
Carpi 26
Pisa 25
Sorrento 25
Avellino 25
Lumezzane 24
Tritium 23
Benevento 19
Foggia 18
Reggiana 16
Monza 13
Viareggio 11
Spal 10
Pavia 8
Foligno 6

PROSSIMO TURNO:

Carpi-ProVercelli
Lumezzane-Reggiana
Monza-Benevento
Pavia-Foggia
Sorrento-Pisa
Spal-Foligno
Taranto-Avellino venerdì
Ternana-Como
Viareggio-Tritium lunedì
GRAZIE RAGAZZI, DA CASTELLI A COLACONE , PER L'IMPEGNO E LA VOLONTA'.

Pre-partita.

Prendo spunto dal commento di un tifoso monzese lasciato su un forum che  recita in parte:
"Da Pisa in poi x noi e' cominciata la merda con Il declino dell'era Begnini e poi l'arrivo Della peggior dirigenza Della storia del club. Come vorrei che stavolta Pisa dia l'impulso x una nuova era con un regalo di Natale e cioè una nuova dirigenza. Sogno, utopia, rassegnazione, possibile che la fortuna non ci caga nemmeno di striscio?"


In effetti questo è il tema ricorrente nei pensieri di ogni tifoso monzese.Perchè dobbiamo sempre sperare nella fortuna? perché dobbiamo sempre parlare di una sperata vittoria come di un utopia? perché dobbiamo sempre considerare irrealizzabile vedere il Monza nei piani alti della classifica e magari puntare a qualcosa di più?
è giusto dover soffocare i propri desideri e sogni?


Allora, ragazzi, fatelo per noi, provate a lottare su ogni pallone, giocate col cuore, il risultato arriverà di conseguenza. Fateci un regale di natale, fate in modo che dall'incontro di oggi si riparta con una serie di prestazioni  positive, non per forza vincenti. Oggi a Pisa lottate,fate di tutto per portare a casa un buon risultato. Noi seguiremo le vostre gesta speranzosi. Ci basterà l'impegno, il sudore e la concretezza. 

venerdì 9 dicembre 2011

....

La formazione del sor guido


Pisa 17/06/2007, entro all' Arena Garibaldi e subito capisco che molto difficilmente quella sera avremmo potuto festeggiare la promozione in serie B.
In uno stadio obsoleto, con capienza ridotta a 9900 posti, non meno di 15000 pisani, aizzati ad arte per tutta la settimana precedente da qual "signore" di Covarelli, sono stipati nei loro settori, mentre a noi monzesi erano stati riservati solo 900 biglietti per una curva ospiti che avrebbe potuto contenere comodamente più di 3000 spettatori.


Al pulman del Monza non viene incredibilmente concesso il permesso di entrare all'interno dello stadio e i giocatori sono costretti a passare alla gogna dei 3/4000 esagitati che non avendo trovato posto all'interno li coprono letteralmente di insulti e sputi.

Della partita mi sono restati impressi nella mente un tiro a giro di Coti sullo 0-0 finito fuori, a portiere immobile, di un nulla, l'errato passaggio di Menassi che innesca verso la fine del primo tempo il loro contropiede in occasione del 1-0 e la trattenuta perpetrata in piena area di rigore ai danni del nostro Borgobello alla mezz'ora del 2 tempo, che solo l'arbitro non ha voluto, o forse sarebbe meglio dire, potuto vedere.

Verso la fine dei supplementari la prima invasione di campo con la nostra squadra costretta a giocare gli ultimi minuti con migliaia di persone a bordo campo, che al fischio finale si riversano in campo ma invece di festeggiare prima prendono a spintoni e calci i nostri giocatori, poi si rivolgono verso la curva ospiti tirandoci di tutto ed infine rompono i cancelli e mentre i celerini si nascondono codardamente sotto la curva solo il coraggio dei nostri ultras impedisce agli esagitati pisani di riversarsi all'interno del nostro settore, dove ignari di quanto i delinquenti pisani ci avevano preparato stavano numerose donne e bambini, con conseguenze che non oso neanche immaginare.

Sono passati diversi anni da quel furto, la partita era chiaramente da dare vinta al Monza per 0-3 e nei biancorossi di oggi il solo che ha vissuto come noi quel giorno è capitan Iacopino, lui sa che una loro vittoria domenica prossima a Pisa darebbe uno soddisfazione immensa ai tifosi e renderebbe loro ai nostri occhi, almeno per un giorno, degli eroi.

Modulo: 4 - 4 - 2

Portiere: Castelli

Difesa: Anghilleri - Fiuzzi - Cusaro - Cattaneo

Centrocampo:Zenoni - Palumbo - Valagussa - Campinoti

Attacco: Colacone - Ferrario/Iacopino (se rientra Iaco 4 - 4 - 1 - 1)

VINCETE PER NOI! PISA MERDA!

Commenta questa notizia sul forum
Inserisci link

giovedì 8 dicembre 2011

Stadio Arena Garibaldi - Romeo Anconetani


Lo Stadio Arena Garibaldi - Romeo Anconetani è lo stadio di calcio di Pisa. È situato nel quartiere di Porta a Lucca.Prima che il terreno fosse rilevato dal Pisa S.C., l’Arena era adibita ad Anfiteatro e Ippodromo per manifestazioni di vario genere, dal 1807 al 1882, con il nome di Arena Federighi. Proseguì l’attività fino al 1896 con il nome di Arena Garibaldi. Lo Stadio fu inaugurato l’8 novembre del 1931con il nome di Campo del Littorio,alla caduta del fascismo, lo stadio riprese il nome di Arena Garibaldi.Nel 1999, a seguito della scomparsa del tifoso Maurizio Alberti, la Curva Nord è stata intitolata alla sua memoria.[16][17] Nel dicembre del 2001 lo stadio è stato cointitolato a Romeo Anconetani,il 23 aprile 2005, a seguito della scomparsa di Gianluca Signorini, è stata intitolata a suo nome la Gradinata.L’Arena dopo gli ultimi lavori di manutenzione è suddivisa in 5 settori:
Curva Nord “Maurizio Alberti”
Curva Sud (settore ospiti)
Gradinata “Gianluca Signorini”
Tribuna Coperta Superiore
Tribuna Coperta Inferiore
Per volere del Presidente Luca Pomponi è stata realizzata una Galleria del Centenario con una rassegna di gigantografie poste nel corridoio dei sotterranei dello Stadio.Ha una capacità di circa 15.000 posti.

martedì 6 dicembre 2011

Blog 1912 presente.

In mezzo a tutto ciò che si è detto sul derby, una piccola chicca, è stato bello per noi trovare tra le foto anche uno scatto che ha immortalato il nostro striscione!!





Sullo sfondo a sinistra lo striscione del nostro blog.

la tana del....panda

"....In cauda venenum !! " erano soliti dire i saggi e ieri sera il veleno e' stato molto dolce x i ns colori. Tralasciando le considerazioni su di una squadra che ,purtroppo x noi, ha la classifica che merita,non commentando sul ns NON gioco ( al di la' di tutte le scuse che si possano cercare), di bello ieri ci sono stati i fuochi d'artificio iniziali e quelli finali. Come in un desiderio tanto sognato, siamo riusciti a non perdere contro i lacustri in rimonta, a tempo scaduto , con un loro ex ( che ha festeggiato sotto la Pieri ) e con un boato che da tempo al Brianteo non si sentiva..... Ed ora torniamo con i piedi tutti giu' x terra, x un viaggio catartico di ritorno sotto la torre.... E se dovesse andare male, consoliamoci che i pisastri verranno a Monza a due feste dalla fine x chiedere il passaporto play off.... NON amo la parola vendetta, non mi piace, xo', sempre i saggi dicono, che si raccoglie cio' che si e' seminato.....
P.S.: ieri sera la Pieri e' stata da brividi; da applausi, anzi da fuochi artificiali !!!!
Biancorossooooooo !!!!

Dalla parte del tifoso



Commenti e opinioni di un tifoso, sempre e comunque dalla nostra parte.

Curva Pieri / Colacone 1 - Como 1 ...... Il Monza di Motta non pervenuto.

Una "Pieri" da applausi, capace nella stessa partita di spettacoli pirotecnici, constestazione dura a Seedorf, ripresa dai media ed incitamento "fino alla fine" alla squadra, si materializza in campo al 93° sotto le spoglie del Cobra Colacone, che insacca da par suo l'unica palla gol biancorossa del match e corre a festeggiare il definitivo 1 a 1, non a caso, proprio sotto la nostra curva.

Nella serata del Brianteo, sul fronte brianzolo, oltre a quanto sopra riportato c'è da salvare poco altro: le parate di Castelli che ci tengono in partita fino allo scadere anche se sul loro gol poteva fare qualcosa di più e i giovani Valagussa e Campinoti, inspiegabilmente sostituito nel secondo tempo sullo 0 a 0.


Non servono a rincuorarci le promesse, fin ora mai mantenute, del D.S. Tridico che in diretta nazionale assicura rinforzi nel prossimo mercato di gennaio e preoccupa l'inerzia di Motta che nonostante i cattivi risultati e le pessime prestazione tira dritto per la sua strada fatta di difensivismo ad oltranza e non gioco.

L'unica speranza in un quadro deprimente è che il recupero di Iacopino, Prato, Romano e Anghilleri diano a centrocampo qualche alternativa di gioco che ad oggi sembra mancare anche per il modulo del Mister che non ci da densità numerica in una zona così nevralgica del campo.

Prima della sosta Natalizia ci attendono due partite difficili con Pisa, in trasferta, e Benevento, in casa, anticipata, con il consueto "rispetto" delle esigenze dei tifosi, venerdì alle 14.30, nelle quali, in un modo o nell'altro, siamo chiamati a far punti per non girare la boa del girone d'andata con un ritardo troppo grande dalla zona salvezza.

Rassegna stampa: articoli da Il Giorno, La Gazzetta, il Giornale di Monza e il video da RAIsport





lunedì 5 dicembre 2011

Monza-Como


Finisce in parità il derby,cardiopalma finale con Colacone che al 93° insacca il gol del pareggio sotto la curva sud.Partita non bellissima,Motta ha pensato soprattutto a difendersi,e a parer mio sbagliando.All'80° Filippini ha portato in vantaggio il Como su punizione,anche se il bravo Castelli è riuscito a deviarla,non ha potuto fare niente sulla conclusione.Da segnalare prima del pareggio,l'espulsione di Lewandowski per aver colpito Valagussa durante una rimessa laterale e al 93° l'espulsione del tecnico Ramella per proteste.Con il pareggio,il Monza sale a 12 punti,il Como aggancia il Lumezzane a 24.

Da segnalare, il bellissimo lancio di fuochi d'artificio della Pieri ad inizio partita, sottolineato dal lungo applauso della tribuna. Grandi come sempre i nostri ragazzi.
FORZA RAGAZZI!! 
CONQUISTIAMO IL DERBY!!

METEO:


Stasera per la sfida con il Como le previsioni meteo danno: sereno, 7 ° centigradi, assenza di nebbia, praticamente, vista la stagione, un miracolo..... speriamo non sia l'unico.
Clicca qui per vedere le previsioni meteo.

TUTTI ALLO STADIO!

domenica 4 dicembre 2011

TUTTI PRESENTI!!

Risultatai,Classifica 15^ giornata,prossimo turno

RISULTATI:

Carpi-Pisa 2-2 Poli,Eusepi,De Paola(aut,C),Perna(P)
Lumezzane-Foggia 2-0 Baraye(r),Antonelli
Monza-Como domani 20.45
Pavia-Avellino 2-3 Fasano(P),Rodriguez(P),Lasagna(2),Zigoni
Sorrento-Tritium 2-0 Ginestra,Scappini
Spal-Benevento 0-2 Altinier
Taranto-Foligno 1-0 Chiaretti
Ternana-ProVercelli 1-0 Gotti
Viareggio-Reggiana 2-1 Rossi(R),Piazza,Cristiani


CLASSIFICA:

Ternana 34
Taranto 30
Carpi 26
ProVercelli 26
Sorrento 25
Pisa 24
Lumezzane 24
Como 23
Tritium 22
Avellino 22
Benevento 16
Reggiana 16
Foggia 15
Monza 11
Viareggio 11
Spal 10
Pavia 8
Foligno 3


PROSSIMO TURNO:

Avellino-Spal
Benevento-Viareggio
Como-Lumezzane
Foggia-Ternana
Foligno-Carpi
Pisa-Monza
ProVercelli-Sorrento
Reggiana-Taranto
Tritium-Pavia

venerdì 2 dicembre 2011

La formazione del sor Guido


Monza vs Como per noi biancorossi è la PARTITA, una rivalità antica fatta di tanti derby con mille episodi a contradistinguerli oggi paragonabile solo, in quanto a pathos, agli incontri con gli odiati pisani, che un calendario beffardo ci metterà di fronte la domenica successiva.

A memoria mai come questa volta partiamo così sfavoriti, quasi che evitare brutte figure a livello nazionale, lunedì sera la partita sarà trasmessa in diretta da RAI sport sat, fosse il solo obbiettivo possibile.

Eppure.... Eppure in queste partite il risultato non è mai scontato, anzi molte volte è proprio chi parte sfavorito ed ha poco da perdere che riesce a dare quel qualcosa di più e portare a casa l'intera posta.

Noi tifosi, al di là del risultato, ci accontenteremo di ritrovare una squadra che giochi con grinta e determinazione profondendo sul campo tutte le energie fino all'ultima goccia di sudore, tanto ci basterebbe per sostenerli dagli spalti dal primo all'ultimo minuto, come facemmo anche solo l'anno scorso (foto in alto), mica un secolo fa, poi vada come deve andare senza rimpianti ne recriminazioni

Modulo: Concentrazione - Cuore - Attributi

Portiere: Castelli

Difesa: Zenoni - Cusaro - Cattaneo - Bugno

Centrocampo: Anghilleri - Valagussa - Palumbo - Campinoti

Attacco: Colacone - Ferrario (Iaco) con il capitano qualche possibilità in più c'è l'avremmo pure.

Commenta questo articolo sul forum

giovedì 1 dicembre 2011

Comaschi

Curva Como
La compagine comasca è sostenuta da una tifoseria quadrata, con uno zoccolo duro di tutto rispetto, forti di anni di esperienza, e scontri, che li hanno visti protagonisti dalla serie A alla C in un susseguirsi di promozioni e retrocessioni. Il movimento Ultras a Como nasce a cavallo tra gli anni 70/80 con la "Fossa Lariana", gruppo di tutto rispetto e dal glorioso passato che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno allo stadio Sinigaglia di Como come in qualsiasi trasferta su cui abbia messo piede l'undici azzurro, altro gruppo degno di nota dell'epoca furono sicuramente i "Panther". Dopo lo scioglimento della Fossa Lariana avvenuto nella metà degli anni novanta abbiamo un periodo di transizione con il gruppo "Maestri Comacini 1992", che guidano la curva per un periodo relativamente breve e in modo sicuramente meno brillante rispetto ai loro predecessori, sucessivamente il controllo della curva comasca passa di mano agli "Ultras Como" e ai "Blue Fans Como" che introducono uno stile britannico con ripetuti battimani di ottima caratura, belle sciarpate e stendardi attaccati alla rete al posto degli striscioni. Il gruppo dei "Blue Fans" si sciolse nel 2002 dopo un Como-Brescia di Coppa Italia a cui fece seguito un mare di denunce e diffide che falcidò il gruppo portante della curva lariana. Dopo il fallimento della gestione Preziosi e la caduta in serie D, con il ritorno nel calcio che conta torna anche l'entusiasmo ad una tifoseria che non ha mai smesso di incitare i propri colori dimostrando più volte di essere ultras non per moda ma per amore incondizionato alla maglia, i gruppi che oggi guidano la curva comasca sono "Lariani" ed "Estrema Fazione" che come suggerisce il nome è orientato politicamente a destra. Le amicizie degli ultras comaschi sono con i vicentini, trevigiani, empolesi, Ultras Lione dal 2001, mentre esisteva in passato anche un gemellaggio con la curva milanista, oggi rotto. Per quanto riguarda le rivalità, in primo piano abbiamo i lecchesi, modenesi, varesini, livornesi, interisti, cremonesi, atalantini, spallini, bresciani, veneziani, veronesi, lucchesi, spezzini, monzesi e piacentini a cui sono stati sottratti due striscioni negli anni 90 ( "Collettivo" e "Nuova Guardia").

forzagrigi.it

martedì 29 novembre 2011

"1912" cerca collaboratori


Sei un vero Tifoso del Monza?Pensi che "quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare"? Hai in mente delle rubriche settimanali o bisettimanali che potrebbero interessare i nostri lettori?

Allora contattaci alla mail blog1912@gmail.com e potrai entrare a far parte del nostro Team.


VOGLIAMO TE!


Commenta questo articolo sul forum

Rassegna stampa: articolo da Il Giornale di Monza e il video di RAIsport


Dalla parte del tifoso


Commenti e opinioni di un tifoso, sempre e comunque dalla nostra parte.

Gianfranco Motta è persona seria, dedita al lavoro e nonostante un curriculum per la quale io l'avevo definito al momento del suo ingaggio "allenatore di categoria si, ma da C2", fino a tre partite fa non aveva fatto male.

La passata stagione per poco non riuscì a centrare una miracolosa salvezza e quest'anno con una rosa modesta, lacunosa e all'estita all'ultimo giorno ha cercato di dare compattezza alla squadra con un modulo difensivo, in alcuni casi forse troppo, che comunque qualche punto c'è lo ha fatto ragranellare.

Proprio sul più bello o forse è meglio dire difficile, ovvero quando avrebbe dovuto dare un minimo di gioco offensivo ai biancorossi, sono venute a galla le lacune del Mister di Bernareggio, che non ha capito di non essere in possesso ne di una difesa ermetica e tantomeno di un attacco implacabile, così impietosi ma logici sono arrivate 4 partite senza goal realizzati, la bellezza di tre sconfitte consecutive con la ciliegina sulla torta di quella patita a Foligno ad opera del fanalino di coda, ove scesi in campo con una formazione improponibile, solo in parte giustificata dalle numerose assenze, abbiamo beccato il golletto al 4° minuto e poi non siamo mai riusciti a tirare in porta per i successivi 90 e passa.

Non serve a niente chiedere esoneri a una società assente e di incompetenti, mi piacerebbe invece fare una domanda al Mister Motta, che si è giustificato nel post partita dicendo " Io le ho provate tutte".

"Se la sente di andare avanti in queste condizioni ? Crede veramente nella salvezza del Monza?"

  • Se si è arrivata l'ora di cambiare provando qualcosa di diverso in campo e soprattutto cambiando questa mentalità da perdenti che non esalta di certo le "qualità" dei giocatori.
  • Se no, da brianzolo qual'è, si dimetta dando un esempio a chi comanda a Monzello.

Lunedì sera in diretta nazionale andrà in scena nientemeno che il derby con il Como e l'unica certezza è che noi saremo li a prender freddo, a soffrire .... insomma a tifar Monza.

Commenta questo articolo sul forum

lunedì 28 novembre 2011

Posticipo 14^ giornata

Allo stadio Piola,la ProVercelli si conferma sorpresa del campionato,battendo 1-0 la Spal,grazie ad un gol di Malatesta all'85°.Partita priva di emozione,e risultato bugiardo,in quanto la Spal,non ha assolutamente demeritato.Il pareggio sembrava il risultato più gisto,ma verso la fine della partita,dopo una bella triangolazione,l'attaccante piemontese spediva in rete un tiro imaparabile per il portiere estense Capecchi.Con questa immeritata vittoria,la ProVercelli sale al terzo posto con 26 punti,la Spal rimane dietro il monza con 10 punti.

la tana del....panda

Noto, con dis..piacere, che non solo il solo ad osservare che , se qs righe le avessi postate ieri pomeriggio/sera, sarebbe stata una sequela di ....teschi/bip bip /autocensure o giu' di li'. La farsa del ns 1912 e' ormai ai supertitoli di coda, proprio come un film di infimo rango in cui non ci sono soldi x rigirare le scene ,ragion x cui e' sempre"buona la prima" qualunque schifo faccia.Quando un malato e' ormai moribondo, e' consuetudine evitare l'accanimento terapeutico e lasciare che la natura faccia il suo naturale corso. Beh, penso che anche x noi si sia arrivati a qs punto. La societa' e'
RIDICOLMENTE INESISTENTE, i giocatori ( salvo alcuni, molto pochi, che prima o poi si romperanno di girare a vuoto) di una pochezza disarmante. La sola persona che credevo avrebbe potuto aiutarci e cioe' il buon baffo di Ruginello, mi sembra di capire abbia buttato la spugna pure lui. Ma la sorte , o si potrebbe dire la nemesi, ci da' una possibilita' : uscire di scena IN DIRETTA TELEVISIVA, in un contesto che dal punto di vista mediatico sarebbe UNA COLOSSALE LEGNATA D'IMMAGINE X I NS CAPI. E da boia potrebbero vestirsi coloro che sono sempre stati considerati i ns peggiori avversari: I LACUSTRI !! Se non fosse per l'ora tarda, si potrebbe parafrasare : alle cinque della sera si separano gli uomini veri dai quaqquaraqqua'. Beh, non l'avrei mai creduto, ma una parte di me,spera che i comaschi pongano fine alle ns sofferenze e soprattutto in diretta televisiva,senza piu' possibilita' x nessuno di nascondersi dietro ASSENZE DI FACCIATA: STAVOLTA NON CI SONO CROCIERE OD ALTRE PAGLIACCIATE SIMILI !!!! Qs razionalmente, xke' emotivamente saro' ancora sulle scalee della sud del brianteo ,con un groppo in gola ,e due urli strozzati pronti ad esplodere :1) lunedi' chi si estranea dalla lotta e' proprio un gran fijo de...migno..a; 2) BIANCOROSSO !!!!

Rassegna stampa: articoli da La Nazione, La Gazzetta e il Corriere dell'Umbria





Vergogna!

Dispiace doverlo ammettere ma dopo la partita di ieri, con la partita di ieri, Motta e i giocatori si sono abbassati al livello di Seedorf e soci.
Questa partita era da vincere a tutti i costi, un Foligno che non aveva mai vinto una partita in casa, una società impantanata, grazie ai punti di penalizzazione, all'ultimo posto in classifica, e invece l'armata Brancaleone si è ridicolizzata pure oggi.
Se avessi scritto questo articolo ieri, lo ammetto, avrei infarcito il discorso con eufemismi poco simpatici e avrei dato vita al festival delle parolacce. Ho preferito non farlo, ho preferito aspettare e lasciar sbollire la delusione, ma sono stufo.
I tifosi biancorossi sono stufi.
Non ne possiamo più, non farò nomi, tanto sapete di chi parlo, di essere presi in giro, di ascoltare una radiocronaca sperando nella scintilla che permetta di portare a casa tre punti, ed invece senti di un goal preso al 3° minuto e di nessuna reazione avuta in campo. Non ne potevamo più già da un po di questa società, ma con la partita di ieri, anche la squadra e Motta hanno stufato.

Facevano discorsi tempo fa in via ragazzi del 99 che prospettavano un fallimento entro il girone d'andata se non ci fossero stati acquirenti... ecco, non avrei mai pensato di poter scrivere queste parole, perché ho sempre sperato nell'impossibile, in un futuro diverso da questo, ma questa settimana, e qui mi rivolgo alla cricca di Monzello, è quella ideale per portare i libri in tribunale. Vi scriverò pure il "perché": sapete, io sono un "tifoso", razza a voi sconosciuta, e da tifoso mi sarei aspettato qualcosa di meglio da questa partita, mi sarei aspettato una svolta decisiva, del gioco e magari dei goal, e siccome le premesse non sono le migliori, e dato che lunedì sera arriva il Como al Brianteo, e preso nota del fatto che già lo scorso campionato abbiamo perso in casa, e visto che saremo in diretta tv, e assodato che ad un tifoso come me non piace vedere la propria squadra umiliata in casa e per giunta davanti a tutta l'Italia...per favore, fate un favore al buon vecchio Riff, portate i libri in tribunale questa settimana, se volete ce li porto io, volontariato sia chiaro, non voglio niente, ma lasciateci morire in pace, non fosse altro che a Gennaio avremo cent'anni, e sapete, a noi un po d'amor proprio è rimasto.

Fino alla fine il calcio Monza.
E la mia fede è una soltanto
io tifo Monza è me ne vanto.


Commenta questa notizia sul forum.

domenica 27 novembre 2011

Risultati,classifica 14^ giornata e prossimo turno

RISULTATI:

Avellino-Lumezzane 2-1 Antonelli(L),De Angelis(r),Millesi
Benevento-Carpi 0-1 Concas
Como-Pavia 2-1 Ciotola,Doumbia,Fasano(P)
Foggia-Sorrento 1-1 Ginestra,Agodirin(F)
Foligno-Monza 1-0 Petti
Reggiana-Ternana 0-2 Bernardini,Nolè
Tritium-Taranto 1-1 Rantier,Bortolotto(Tr)
ProVercelli-Spal Domani 20.45 raisport1
Pisa-Viareggio 2-0 Perna(r),aut Brighenti giocata venerdi

CLASSIFICA:

Ternana 31
Taranto 27
Carpi 25
ProVercelli 23
Pisa 23
Como 23
Sorrento 22
Tritium 22
Lumezzane 21
Avellino 19
Reggiana 16
Foggia 15
Benevento 13
Monza 11
Spal 10
Viareggio 8
Pavia 8
Foligno 3
PROSSIMO TURNO:

Carpi-Pisa
Lumezzane-Foggia
Monza-Como lunedì 20.45
Pavia-Avellino
Sorrento-Tritium
Spal-Benevento
Taranto-Foligno
Ternana-ProVercelli
Viareggio-Reggiana

Commenta sul forum

Rassegna stampa: articolo da Il Corriere dell'Umbria


sabato 26 novembre 2011

Schedina!

Vediamo a chi devo offrire un caffè...

Avellino-Lumezzane 1
Benevento-Carpi X
Como-Pavia 1
Foggia-Sorrento 2
Foligno-Monza 2
Reggiana-Ternana X
Tritium-Taranto 1
ProVercelli-Spal 1

..e ora dite la vostra...

Il doppio ex Cevoli su Foligno-Monza: “Sfida paurosa, se sbagli...”

Da il Corriere dell'Umbria


venerdì 25 novembre 2011

Anticipo 14^giornata

Nell'anticipo della 14^giornta vedeva difronte il Pisa(per l'ennesima volta!!!!) e il Viareggio.Alla fine dei novanta minuti il Pisa oporta a casa i tre punti,grazie ad un due a zero che lo porta al quarto posto in classifica con 23 punti,il viareggio rimane fermo a 8.Il Pisa passa in vantaggio al 37° grazie ad un'autorete di Brighenti che anticipa l'attaccante pisano e manda la palla nella propria porta.Precedentemente era stato annullato un gol al pisa per fallo di mischia.Il primo tempo finisce con il Pisa vanti per 1-0.Nella ripresa le emozioni iniziano al 71° quando il neo entrato Palibrk(è da seguire questo ragazzo),manda sul palo la sua conclusione,irraggiungibile per il portiere pisano.Tre minuti dopo l'arbitro fischia un rigore per il viareggio,si incarica di battere il capitano della squadra viareggina ,Favasuli,ma Pugliesi si butta e con la punta delle dita devia il tiro in angolo.Cinque minuti dopo,per un fallo di mani,viene assegnato un rigore per il Pisa,sul dischetto va Perna che non sbaglia.Finisce la partita dopo tre minuti di recupero.

La formazione del sor Guido


Tutte le partite di campionato hanno il palio 3 punti, gli scontri diretti, anche per ragioni di classifica avulsa, valgono doppio, alcuni match danno la svolta ad una intera stagione.

Foligno vs Monza, nonostante manchi più di un girone alla fine del campionato, rientra in quest'ultima categoria, non solo perché gli Umbri distaccati di ben 8 lunghezze dalle penultime devono assolutamente vincere e i Brianzoli non possono rimanere al palo per non vedere allontanarsi la zona salvezza diretta, ma, soprattutto, perché in caso di sconfitta di una delle due contendenti il contra colpo psicologico sarebbe pesantissimo.

Queste partite così importanti per le sorti di una squadra lo sono altrettanto per quei giocatori che in esse cercano il riscatto, in special modo per un attaccante, a cui a volte basta un gol decisivo per riprendere fiducia e cambiare il proseguio del campionato. Vai Carlo Ferrario è la tua occasione.

Il Foligno ultimo in classifica è una squadra con grossi problemi, peggior attacco con 7 gol realizzati e penultima difesa con 21 gol subiti, questi dati non ci devono trarre in inganno, se andassimo in Umbria cercando di imporci, con il nostro "potenziale" offensivo, rischieremo solo di perdere, invece, astutamente, facendo leva sul loro disperato bisogno di vincere pressandoli a metà campo (non attendendoli al limite dalle nostra area) e ripartendo con veloci triangolazioni potremmo mettere in evidenza tutti i loro difetti e portare a casa una vittoria toccasana.

Modulo: 4 - 4 - 2

Portiere: Castelli

Difesa: Zenoni - Cusaro - Cattaneo - Bugno

Centro campo: Anghilleri - Palumbo - Valagussa - Campinoti

Attacco: Colacone - Ferrario

Commenta questo articolo sul forum

giovedì 24 novembre 2011

Enzo Blasone


Lo Stadio "Enzo Blasone" di Foligno è per grandezza il quarto stadio umbro. La costruzione fu avviata conseguentemente alla promozione del Foligno Calcio in serie C2 nella stagione 1981-82.Fu inaugurato l'8 giugno 1983 con l'amichevole Foligno-Anderlecht che si concluse con il risultato di 0-6.Lo stadio,anche noto con il nome del quartiere in cui si trova (Santo Pietro), è stato di recente intitolato ad Enzo Blasone, "storico" calciatore ed allenatore del Foligno Calcio, tra i primi calciatori italiani morti di sclerosi laterale amiotrofica. Tra le altre intitolazioni recenti da segnalare: la Tribuna "Angelo Giacinti" e la Gradinata "Adelmo Pizzoni".
All'interno dello stadio vi sono gli impianti di atletica leggera "Cesare Bini", gestiti ed utilizzati dalle società di atletica locali.La capienza dello stadio è di4.650 spettatori.